Approfondimenti

In questa sezione troverete materiali di approfondimento sulle azioni strategiche promosse e analisi giuridiche sulle pratiche di controllo delle frontiere.

La protezione internazionale che non c’è. Il diritto di asilo e le condizioni di accoglienza dei richiedenti asilo in Israele.

14 dei richiedenti asilo respinti dalle autorità italiane il 1 luglio 2009 si trovano ancora oggi in Israele che, seppur firmatario della Convenzione di Ginevra, ad oggi non si può ritenere adempiente degli obblighi ivi previsti. Non è ancora stata approvata una legge chiara sul diritto d’asilo e le procedure finalizzate al suo riconoscimento. La condizione generale dei richiedenti asilo presenti in questo paese è quindi estremamente critica e c’è il serio rischio di rimpatrio, anche in paesi come l’Eritrea o il Sudan. Per questa ragione è stato richiesto il rilascio di un visto per motivi umanitari che permetta l’ingresso legale in Italia.
Scarica qui la scheda sulle condizioni di accoglienza dei richiedenti asilo in Israele, “La protezione internazionale che non c’è“.

***

Le riammissioni a Ventimiglia: un’analisi giuridica di ASGI.

Riportiamo qui un interessante documento steso da ASGI, a seguito del monitoraggio effettuato da alcuni rappresentanti dell’associazione nel giugno del 2015, quando le autorità di frontiera francesi hanno iniziato a riammettere sul territorio italiano moltissime persone che tentavano di raggiungere i paesi del Nord Europa attraversando la frontiera tra Italia e Francia.
Leggi “le riammissioni a Ventimiglia: un’analisi giuridica
Annunci